Share
Non Case ma Città | 1949-1963
Description

Non Case ma Città | 1949-1963

“Non case ma città” è il celebre motto con il quale il sindaco di Firenze Giorgio la Pira inaugurò nel 1954 il villaggio dell’Isolotto, primo programma di edilizia sociale del novecento a Firenze. Tale programma si inseriva in un progetto nazionale approvato nel 1949, conosciuto come Piano INA-Casa. Fino ai primi anni Sessanta si realizzò uno dei più rilevanti interventi di edilizia popolare in Italia, in grado alle fine di garantire migliori condizioni abitative a oltre 355.000 famiglie. 502.000 abitazioni, 40.000 operai, 6.000 tra architetti, ingegneri e urbanisti: questi sono i numeri a testimoniare l’enorme sforzo profuso in quegli anni. Oggi ci viene lasciato in eredità un importante modello da valorizzare, rinconsiderare e ripensare per il futuro.
Questo è un progetto in corso realativo, oltre al quartiere dell’Isolotto di Firenze, la città di Bologna col quartiere de La Barca.

“Not houses but cities” is the famous motto with which the mayor of Florence Giorgio la Pira inaugurated in 1954 the village of Isolotto, the first social construction program of the twentieth century in Florence. This program was part of a national project approved in 1949, known as the INA-Casa Plan. Until the early sixties one of the most significant popular construction plan in Italy was achieved, which eventually resulted in better housing conditions for more than 355,000 families. 502.000 houses, 40,000 workers, 6,000 architects, engineers, and urbanists: these are the numbers to witness the enormous effort that had been made in those years. Today it leaves us an important asset to be reconsidered an valued.
This is an ongoing project that for the moment, as well as the Isolotto neighborhood, concerns the city of Bologna and the La Barca neighborhood.